• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Sabato 22 Set 2018
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Parole chiave
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: tecniche di autoassicurazione

tecniche di autoassicurazione 22/05/2016 15:00 #26258

  • alebiffi86
  • Avatar di alebiffi86
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 1325
  • Ringraziamenti ricevuti 16
  • Karma: 5
ma in effetti è capitato di risalire quasi sempre a fune sospesa..poi comunque per una ulteriore sicurezza io collego sempre una longe tra la jumar e l'imbrago in modo da essere assicurato a 2 attrezzi; eventualmente terrò presente nel caso dovessi effettuare dei tiri con tratti in traverso; grazie per l'info! :)
Per quante vittorie possa ottenere in montagna non potrò mai vincere la montagna,è sempre lei che mi lascia vincere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

tecniche di autoassicurazione 23/05/2016 08:52 #26260

  • Cima
  • Avatar di Cima
  • Offline
  • Alpinista
  • Messaggi: 617
  • Ringraziamenti ricevuti 23
  • Karma: 9
Per il Kroll e la Jumar va detto poi che, avendo il battente dentellato, sono predisposti a rovinare precocemente la calza della corda dinamica... sono attrezzi nati per essere usati sulle statiche. Nulla toglie che siano molto più pratici di grigri, marchad, ecc ecc ;)
L'alpinista è felice in mezzo alle montagne perché sa che al di là dell'orizzonte c'è la città...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

tecniche di autoassicurazione 23/05/2016 09:40 #26262

  • alberto
  • Avatar di alberto
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 3937
  • Ringraziamenti ricevuti 64
  • Karma: 29
alcune regole di prudenza:

- Kroll e Jumar vanno uniti insieme con longe di gollegamento. In modo che si lavora sempre su due attrezzi contemporaneamente.

- Sui traversi questi 2 attrezzi non lavorano bene. La corda di traverso , sotto l'effetto del nostro peso, provoca la rotazione dell'attrezzo con effetto di apertura della camma che non stringe più la corda (pericoloso !!). In questo caso per evitare l'apertura della camma basta inserire un moschettone sui 2 buchi che sono sopra la camma. In questo modo la camma va a battere sulla barra del moschettone e non si apre più.

-La jumar nella parte inferiore della maniglia ha un buco nel quale si aggancia il moschettone del pedale o della staffa.
Qui si può mettere un secondo moschettone che si aggancia alla corda che si sta risalendo. In questo modo si è sempre collegati alla corda .
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

tecniche di autoassicurazione 23/05/2016 13:34 #26264

  • dok
  • Avatar di dok
  • Offline
  • Alpinista
  • Messaggi: 745
  • Ringraziamenti ricevuti 6
  • Karma: 31
bonatti ha scritto:
...La jumar nella parte inferiore della maniglia ha un buco nel quale si aggancia il moschettone del pedale o della staffa...

...o della carrucola, se il pedale viene rinviato su questa così da ottenere una demoltiplicazione dello sforzo... e della velocità.
in questo caso il pedale andrebbe collegato all'autobloccante ventrale (CROLL o altri) in modo da autocarrucolarsi nel momento in cui si carica il pedale.


una curiosità: non viene utilizzato in alpinismo il nodo autobloccante (treccia valdostana, prusik asimmetrico, bellunese...) combinato con la carrucola, come in arboricoltura?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

tecniche di autoassicurazione 07/06/2018 20:48 #28285

  • alebiffi86
  • Avatar di alebiffi86
  • Offline
  • Alpinista estremo
  • Messaggi: 1325
  • Ringraziamenti ricevuti 16
  • Karma: 5
Con mio fratello abbiamo finito di realizzare un breve tutorial sull'autoassicurazione con il gri gri..se a qualcuno interessa lo trovate qui:

link al video
Per quante vittorie possa ottenere in montagna non potrò mai vincere la montagna,è sempre lei che mi lascia vincere.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.121 secondi

Sostieni AlpiApuane.com

AlpiApuane.com è un portale che si avvale della collaborazione di volontari ed appassionati; non beneficia di contributi pubblici di nessun genere e viene gestito ed aggiornato esclusivamente con risorse private.