• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Mercoledì 26 Nov 2014
Joomla Templates and Joomla Extensions by joomla2you.Com

Via "AMICO ALMO"

Sabato scorso con Oreste e Alessandro abbiamo finito un nuovo…

Via Via

Racconti di una stagione invernale - Enrico Tomasin

Riscopro a distanza di qualche anno la versione integrale di…

Racconti di una stagione  invernale -  Enrico Tomasin Racconti di una stagione  invernale -  Enrico Tomasin

Cima dei Lastei - via del colatoio

  La Cima dei Lastei è una montagna imponente, il…

Cima dei Lastei - via del colatoio Cima dei Lastei - via del colatoio

Resoconto della salita alla Cresta Hintergrat all’Ortles (3905 metri)

Agli inizi di luglio sono andato a fare la cresta…

Resoconto della salita alla Cresta Hintergrat all’Ortles (3905 metri) Resoconto della salita alla Cresta Hintergrat all’Ortles (3905 metri)
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Parole chiave

Venerdì 21 Novembre 2014 - Adriano Favre presenta “Tukuche Peak 6.920 m e la tempesta di neve sull'Annapurna”

In occasione dei festeggiamenti per il 40esimo anniversario dalla fondazione della sezione del Club Alpino Italiano " Giacomo Toni" di Fucecchio, Adriano Favre, gestore del rifugio Sella e coordinatore del Soccorso Alpino della regione Valle D'Aosta, ci racconterà la sua ultima spedizione terminata anzitempo a causa del ciclone " Hud Hud". Bloccato in un campo base a 5.000 metri di quota sotto l’Annapurna (Nepal) e     soccorritore di alcuni gruppi di alpinisti sorpresi da una violenta bufera di neve con numerose valanghe che ha fatto decine di vittime tra occidentali e nepalesi.
Inoltre ci racconterà la spedizione del 2012 in Churen Himal 7.371 m.
L’incotro si svolgera’ alle ore 21:15 presso la Fondazione “I CARE” in Via I Settembre (piazza dei Seccatoi) Fucecchio - Fi.

Per informazioni: Irene 347-5048965   Giovanni 368-456223
www.clubalpinoitaliano.it

 

Alessandro Gogna

E' uno dei protagonisti dell'alpinismo italiano, che ha vissuto e documentato nella sua evoluzione, dalle grandi vie classiche aperte salendo le pareti più lunghe, all'arrampicata vissuta come nuova forma di movimento fine a se stesso. Guida alpina, storico dell'alpinismo, conferenziere, si batte per una responsabile libertà di frequentazione della montagna nel pieno rispetto dell'ambiente naturale.

Vai al Blog

A Lucca due giorni di seminario dedicato alla costruzioni di un alternativa economica per le Alpi Apuane, montagne duramente devastate dall'escavazione del marmo e del carbonato di calcio. Oggi in un giorno di scava una quantità di materiale che solo pochi decenni fa si estraeva in 3 mesi, oggi alle cave lavorano poche centinaia di persone in tutto il comprensorio delle Apuane è evidente che ormai è un' economia finita e residuale.

Grande successo per il seminario di Lucca di Salviamo le Apuane, il tema centrale la costruzione delle alternative economiche al marmo, per dimostrare praticamente (oltre che teoricamente) che lo sviluppo di economie durevoli è l'unica via per riportare il rapporto uomo-ambiente ad una situazione armonica per poter continuare a poter vivere il nostro territorio.

In Poche ore ha raggiunto le 200 firme la petizione online su Avaaz per far riaprire il Museo di San Pellegrino in Alpe che per materiale raccolto è uno dei musei etnografici più importanti d'italia.Si conservano manufatti provenienti dalla ruralità garfagnina e di tutto l' Appennino Tosco-Emiliano.

Sostieni AlpiApuane.com

AlpiApuane.com è un portale che si avvale della collaborazione di volontari ed appassionati; non beneficia di contributi pubblici di nessun genere e viene gestito ed aggiornato esclusivamente con risorse private.

Mailing list

Iscriviti per conoscere subito tutte le novità di questo portale

REGISTRAZIONE

Eolo

A partire da 24,50 € (IVA inclusa) al mese per una connessione a 10 mbps in download.
Abiti in zona Apuane e non sei soddisfatto della tua chiavetta o dell'ADSL?